Marzo 26

Identità in conflitto. La trasformazione della guerra nel mondo globalizzato.

Identità in conflitto

Le guerre compaiono quasi inevitabilmente quando le identità sono minacciate, perché ad essere contestati sono i valori, le certezze ed i sistemi di credo di ciascun individuo. Il conflitto si intensifica quando ogni nuova minaccia rafforza e agita le identità del gruppo obiettivo e dei suoi membri, ampliando il divario tra i gruppi. Tale dinamica di intensificazione e il continuo aumento del consolidamento delle identità individuali e di gruppo che essa produce, potrebbe spiegare, parzialmente, l’alto grado di intricabilità che sembra essere la caratteristica di molti conflitti contemporanei. Il libro esamina il ruolo dell’identità e come essa possa favorire l’intensificazione del conflitto, ma anche impedirne la diminuzione, la risoluzione e la potenziale trasformazione. Il tratto caratteristico del potere complementare che, da solo, congiunge i gruppi diversi in società autentiche è la riconciliazione: il processo di lungo termine che è l’essenza della trasformazione – durevole – dei conflitti contemporanei. La trasformazione, fondamentalmente, è opposta alla re-imposizione di una struttura dominante con il mantenimento delle gerarchie in un gruppo o dello status individuale. La consapevolezza degli aspetti interpersonali di conflitto e delle dinamiche legate all’identità è utile a chiarire i modi in cui le scelte compiute da attori potenti potrebbero, in maniera controproducente, aumentare un confronto interculturale piuttosto che porsi al servizio di interessi strategici o di difesa di valori fondamentali. L’analisi del ruolo dell’identità nei conflitti in corso permette descrizioni sfumate dei processi attraverso i quali le relazioni tra gruppi in competizione (inclusi i raggruppamenti culturali e politici all’interno degli Stati, le organizzazioni transnazionali e gli attori non-statali) trasformano le narrative e le visioni del mondo.

Lo trovate online su tutti i siti, primo fra tutti:

Sito della Casa Editrice Morlacchi

Novembre 5

Politica internazionale: riflessioni e appunti di Barbara Faccenda

politica internazionale

Un blog sulla politica internazionale diverso. Appunti, riflessioni e uno sguardo particolare al terrorismo internazionale.

La politica internazionale è la mia passione…

…è quello che amo fare, di cui amo riflettere, che vedo in ogni cosa che mi circonda. Sono quella che apre il quotidiano direttamente alle pagine “esteri” e poi torna alla prima pagina. Quella che passeggia e pensa agli equilibri mondiali. 

Mi arrabbio con la televisione quando vedo e sento i telegiornali o le trasmissioni di approfondimento ridurre situazioni complesse ad una manciata di argomenti superficiali e populisti. Detesto chi scrive o chi si presenta in televisione pretendendo di sapere tutto su tutto. Sì, i tuttologi non sono tra i miei amici. 

Questo blog è il mio sguardo, la mia riflessione su temi di politica internazionale, specialmente sul terrorismo internazionale. 

Proverò a spiegare termini complessi, situazioni difficili, reti, ideologie, gruppi estremisti, relazioni tra paesi. 

Buona Lettura!